0

Mostra del cinema di Venezia

Mercoledì 31 è iniziata la più importante manifestazione cinematografica italiana, la Mostra del cinema di Venezia. Già tante le emozioni per la platea, che ha potuto assistere alla consegna del Leone d’oro alla carriera al regista polacco Jerzy Skolimowski, e che ha visto aprire il festival con il film La la land; musical dal grande cast: questa pellicola conta infatti la regia di Damien Chazelle, già regista di Whiplash, e la partecipazione nel ruolo di protagonisti di Ryan Gosling ed Emma Stone: lui un musicista jazz, lei un’aspirante cantante.

la la land

Altro film molto atteso è Voyage of time: life’s journey, di Terrence Malick; per chi non dovesse conoscere questo bizzarro personaggio, diciamo solo che non concede interviste dal 1973; nel suo studio non può entrare nemmeno la moglie; e in tanti anni di carriera è riuscito a completare solamente 8 film. Un personaggio a dir poco curioso. Tornando al film, Voyage of time è un documentario, una riflessione sulle origini dell’universo, realizzata dopo aver girato scene in mezzo alla natura in diverse parti del mondo, con le voci narranti di Cate Blanchett e Brad Pitt. Qualche anno fa un film simile ottenne molto successo, e qui in Italia lo ricordiamo con la voce di Fiorello mentre interpreta pensieri, preoccupazioni e emozioni di una colonia di pinguini. Vi ricordate de La marcia dei pinguiniEcco, le due pellicole potrebbero proprio rassomigliarsi.

Voyage of time: life’s journey - Mostra del cinema di Venezia

I film tricolori in concorso sono 3: Piuma, diretto da Roan Johnson, che racconta la storia di un’imprevista neo-famiglia di diciottenni, con alle spalle genitori più disastrati di loro, storia che purtroppo sa di già visto; Spira mirabilis di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, docufilm che investiga il complesso tema dell’immortalità; e Questi giorni, di Giuseppe Piccioni, che entra nella vita di quattro ragazze universitarie raccontandone aneddoti, abitudini ed amicizia.

The young pope - Mostra del cinema di Venezia

Parlando dei film fuori concorso, non si può non parlare della serie TV che racconta la vita di Papa Pio XIII, primo papa americano della storia. Momento di silenzio. Chi si ricorda di questo papa? Nessuno? Beh, se avete detto che non sapete chi sia Pio XIII, non preoccupatevi: un papa americano non è mai esistito, e l’ultimo Pio è stato Pio XII. La serie si intitola The young pope, e racconta appunto la vita immaginaria del primo papa americano. La serie è diretta e prodotta da Paolo Sorrentino, e il ruolo del primo pontefice a stelle e strisce è interpretato da Jude Law. Fuori concorso ritorna anche Mel Gibson alla regia con Hacksaw ridge, dieci anni dopo Apocalypto. La storia del suo nuovo film ruota attorno alla vita di Desmond Doss, un soldato statunitense obiettore di coscienza che, durante la seconda guerra mondiale, si rifiutò di sparare anche solamente un colpo, finendo poi nella divisione soccorritori, e divenendo un esempio per tutti coloro che cercano come unico obiettivo la pace senza le armi.
Per saperne di più, e seguire da vicino tutti gli eventi di questa 73esima Mostra del cinema di Venezia, collegatevi al sito ufficiale della manifestazione!

Alessandro D’Andrea

Ascolta la puntata in podcast:

alessandrodandrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.